Cosa mangiare e bere a Napoli

La regina è proprio lei: la famosa pizza Margherita, nota in tutto il mondo. Condita con pomodori, mozzarella e basilico, ingredienti semplici ma genuini che hanno reso questo piatto fra i più apprezzati al mondo. Spesso presente sulla pizza vi è infatti la famosa mozzarella di bufala campana DOP. Avendo origine antichissime, enorme è la varietà dei piatti sia a base di pesce sia di carne, verdure e legumi. Partendo dai primi, esiste una grande varietà di pasta napoletana, fra cui una delle più celebri è quella di Gragnano che, comprende tipi di pasta più semplice come gli spaghetti, linguine, bucatini, fino a quelle più complicate come i paccheri e gli ziti, conditi tradizionalmente con un eccezionale ragù. L’enorme varietà di pesce si riflette anche nei secondi, dove i piatti più celebri sono il fritto di mare, le cozze, l’insalata di mare in cui, oltre al polpo si usano seppie, calamari e gamberi. I secondi di carne spaziano invece dal capretto e all’ agnello che si gustano cucinati con patate e piselli al forno, specialmente in occasione della Pasqua; al coniglio preparato all’ischitana e al pollo che viene rosolato alla cacciatora col pomodoro. Per quanto riguarda i dolci è assolutamente d’obbligo assaggiare la classica sfogliatella con il ripieno cremoso di ricotta fresca avvolto da un involucro fragrante di pasta sfoglia; la pastiera, la torta napoletana più famosa, e il celebre babà intriso di rhum.