Cosa fare e vedere a Benevento

Il glorioso passato di queste terre si riflette completamente nel patrimonio monumentale e artistico che è diventato testimone delle varie epoche che si sono susseguite. In particolare, a Benevento, divenuta colonia romana nel 268 a. C. e trasformandosi in un importante centro politico ed economico, tre furono gli Imperatori dediti a lasciare un segno tangibile del loro passaggio: Domiziano con il Tempio di Iside (rendendo Benevento uno dei centri più importanti per il ritrovamento di sculture egizie e neo-egizie), Traiano con l’Arco Onorario costruito tra il 114 e il 117 d.C. e Adriano con il Teatro famoso per l’acustica. Tutt’oggi visibili a testimonianza di un viaggio non solo nei luoghi e nello spazio ma anche nella memoria e nel tempo. Queste eccezionali bellezze architettoniche rendono piacevole la passeggiata per le vie della città dove è possibile ammirare la Chiesa di Santa Sofia, costruzione Longobarda del 760 a pianta esagonale con il suo bellissimo chiostro. La chiesa principale però è il Duomo che risale al 780 e ingrandito attorno al 1100 secondo gusto romanico.